FUNGHETTI ROCHER

Sono pronta ad iniziare una nuova settimana, ma solo dopo una tazzina di caffè ed un cioccolatino carico di dolcezza ed energie!
Il mio intento era quello di rivisitare il cioccolatino Rocher più famoso, ma allo stesso tempo avrei voluto utilizzare più cioccolato fondente, perché è quello che più mi piace assieme alle nocciole.
La crema rocher è a base di nocciole e gianduia.
Ho farcito i cioccolatini con una mousse al gianduia ed una nocciola intera, all’esterno ho usato tutto cioccolato fondente, in superficie l’ho unito con altre nocciole tagliate al coltello, che sprigionano tutti gli oli benefici che le caratterizzano.
Il risultato è stato un cioccolatino morbido ma croccante, con un retrogusto amarognolo dato dal fondente al 70%, che con il caffè si sposa perfettamente.
Il tutto a forma di funghetto!
Il mio consiglio però è di nascondere i cioccolatini, per garantirgli una durata degna della vostra bilancia 🙂

Questa ricetta vi può tornare utile per riutilizzare il cioccolato delle uova di Pasqua.
Nello spaccio della Dolciaria Rovelli ho comprato un uovo super gigante di fondente, ma ancora non ho deciso se mangiarlo tutto o aspettare e farci altri cioccolatini, dite che ne rimarrà un po da qui a dopo le feste pasquali? 😀

 

Ingredienti:

400 g cioccolato fondente 70%

100 g di nocciole spellate

Per la mousse:
3 uova
30 g di burro
50 g di zucchero
200 g di cioccolato al gianduia
1 pizzico di sale
Procedimento:
– Tagliate al coltello le nocciole più finemente possibile, lasciandone una decina intere.
– Fondete il cioccolato al gianduia spezzettato a bagnomaria con il burro (oppure al microonde).
– Montate i tuorli, il sale e lo zucchero fino a quando diventano spumosi, poi incorporate il cioccolato  sciolto con il burro (tiepido) continuando a mischiare.
– Montate gli albumi ed il sale a neve ben ferma con le fruste.
– Unite i due composti e mischiate dal basso verso l’alto con un cucchiaio di legno o un lecca-pentole.
– Mettete la mousse al gianduia in frigo.
– Sciogliete metà del cioccolato fondente 70% al microonde fino alla temperatura di 50° C poi aggiungete del cioccolato a piccoli pezzi per far scendere la temperatura a 31°C.
– Foderate il bordo degli stampi in silicone con il cioccolato sbattendo energicamente ogni tanto lo stampo, in questo modo le bolle di aria dovrebbero venire in superficie, poi mettete in frigo a solidificare.
– Con una sac a poche di mousse al gianduia riempite i cioccolatini fino a tre quarti e mettete la nocciola intera al centro.
– Sciogliete e temperate ancora il cioccolato fondente e mettetene poco in chiusura ad ogni cioccolatino livellandolo con la spatola.
– Capovolgete i cioccolatini togliendoli dallo stampo e mettendoli su un foglio di carta da forno.
– Unite al cioccolato rimasto le nocciole tritate al coltello finemente e mettetene un po su ogni cioccolatino, come se fosse un cappello.
– Lasciate rapprendere il cioccolato poi potete incartarli nell’alluminio, se riuscirete a non mangiarli tutti il giorno stesso 😉

More from Lucia Sarti

BURRO FATTO IN CASA

Quante volte vi è capitato di comprare la panna per fare un...
Read More

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *