GIRELLE AL ROSMARINO

Le girelle al rosmarino sono un lievitato salato ottenuto con l’impasto del pane classico, ma vengono condite dopo una prima lievitazione per ottenere delle spianatine monoporzione super buone! Sono perfette per un pic-nic, come accompagnamento per una cena o come merenda da farcire con salumi e formaggi.

Il procedimento è molto facile, simile a quello per fare la pizza e la focaccia, seguendo tutti i passaggi è impossibile sbagliare. Sono perfette anche da preparare per un buffet, per l’aperitivo o per un pranzo al volo in ufficio, per questo io le conservo nel freezer e le scongelo all’occorrenza!

Se preferite mettere meno lievito nell’ impasto potete diminuire la dose e allungare i tempi di lievitazione.

GIRELLE AL ROSMARINO

Morbidissime e saporite spianatine a forma di spirale condite con rosmarino.

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Per 12 girelle


INGREDIENTI

Per l’impasto:

  • 300 g di farina manitoba
  • 200 g di farina “0” + altra per spolverare
  • 300 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 12 g di lievito di birra fresco (o 4 g di quello secco)
  • 20 ml di olio extra vergine di oliva
  • 10 g di sale fino
  • 1 cucchiaino di zucchero semolato

Per condire:

  • rosmarino
  • sale fino
  • strutto di maiale oppure olio extra vergine di oliva

Note sugli ingredienti – Al posto della farina “0” potete usare anche la tipo 1 o tutta manitoba, quest’ultima è una farina “forte” che rende l’impasto molto più elastico. Per condire le girelle potete usare sia lo strutto che l’olio extra vergine, con quest’ultimo il taglio delle girelle vi risulterà un pò più difficile essendo liquido.


PREPARAZIONE:

In una ciotola sciogliete il lievito di birra nell’acqua con 1/2 cucchiaino di zucchero.
Aggiungete le farine e mischiate leggermente con una forchetta.
Aggiungete il sale e l’olio continuando a impastare prima con la forchetta, poi con le mani sulla spianatoia.
Se usate la planetaria impastate fino a quando si incorda l’impasto, a mano invece fino a quanto otterrete un panetto morbido.
Rimettete il panetto nella ciotola e coprite con un canovaccio.
Fate lievitare l’impasto per due ore circa fino al raddoppio alla temperatura di 28°C, potete mettere la ciotola in forno spento e accendete la luce.
Sgonfiate l’impasto e trasferitelo su una spianatoia infarinata, piegate l’impasto più volte con le mani, stendete e piegatelo  su se stesso con il matterello, aiutandovi con la farina fino a quando rimane più “compatto”, queste pieghe servono per renderlo più elastico.
Stendete l’impasto con il mattarello in un rettangolo di 30 x 38 cm circa.
Con le mani cospargete di strutto o olio tutta la superficie.
Mettete anche il sale fino e il rosmarino tagliato al coltello poi arrotolate partendo dal lato più lungo.
Tagliate le girelle a fettine spesse circa 1,5 cm e riponetele distanziate su una placca con carta da forno, appiattendole leggermente con le mani.
Lasciate lievitare per un paio di ore a 28°C fino a quando raddoppiano di volume.
Cuocete in forno statico caldo a 190°C fino a quando diventano dorate in superficie (20 minuti circa).

Alla prossima ricetta!


Libri di cucina scritti e fotografati da me:

PASTA FRESCA

CARNE, SALUMI E TERRINE 

PESCE

RISO E CEREALI

Potete ordinare i volumi in edicola o QUI SUL SITO per gli arretrati, saranno disponibili fino a 1 anno dopo l’uscita!

More from Lucia Sarti

PANETTONE AL CIOCCOLATO A LIEVITAZIONE NATURALE (R.Morandin)

     Fare il panettone in casa è una splendida soddisfazione, ma richiede...
Read More

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *