TROFIE LIGURI: RICETTA TRADIZIONALE (SENZA UOVA)

Le trofie sono un tipo di pasta ligure tradizionale a base di semola e acqua, molto piccole e dalla forma allungata. Al contrario della PASTA ALL’UOVO, le trofie non contengono uova e sono molto più leggere, come gli STROZZAPRETI (che però sono fatti con farina e acqua). Il sugo regionale tradizionale per condirle è il PESTO DI BASILICO GENOVESE ma potete condirle con qualsiasi altro sugo, la loro forma piccola e arricciata tratterrà il sugo e farà rimanere la pasta al dente. Per creare la loro caratteristica forma si preleva una piccola parte d’ impasto e la si arriccia con le mani. Apparentemente questo questo passaggio può sembrare difficile e all’inizio faticherete per farle venire bene, ma vi assicuro che una volta imparato il movimento la forma corretta verrà da sé!  Si usa 100% farina di semola  e il trucchetto per un impasto perfettamente lavorabile anche con poco tempo di riposo è l’uso dell’acqua calda. Preparate con anticipo le vostre trofie seguendo le foto passo a passo e congelatele, all’occorrenza saranno sempre pronte all’uso, anche per un pranzo all’ultimo minuto con amici.
Print Recipe
TROFIE LIGURI
pasta ligure a base di semola e acqua, sono senza uova e rimangono al dente, perfette da abbinare a qualsiasi sugo di verdure, carne o pesce.
trofie_ricetta_tradizionale_semola_grano_pasta_fresca_ricette_fare_la_pasta_fatto_in_casa_corsi_foto_ricetta_ricetta_pasta_fresca_ricette_liguri_pesto_farina_acqua_piatti_leggeri_pasta_pastaday_food_recipes_cucinare_facile_fatto_a_mano_gnocchetti_liguri_trofie_foodporn_ricette_tradizionali_Liguria_cucinare_
Tempo di preparazione 50 minuti
Tempo di cottura 5-7 minuti
Tempo Passivo 30 minuti
Porzioni
4 persone
Ingredienti
  • 400 g semola di grano duro
  • 200 ml acqua
  • 2 g sale fino
Tempo di preparazione 50 minuti
Tempo di cottura 5-7 minuti
Tempo Passivo 30 minuti
Porzioni
4 persone
Ingredienti
  • 400 g semola di grano duro
  • 200 ml acqua
  • 2 g sale fino
trofie_ricetta_tradizionale_semola_grano_pasta_fresca_ricette_fare_la_pasta_fatto_in_casa_corsi_foto_ricetta_ricetta_pasta_fresca_ricette_liguri_pesto_farina_acqua_piatti_leggeri_pasta_pastaday_food_recipes_cucinare_facile_fatto_a_mano_gnocchetti_liguri_trofie_foodporn_ricette_tradizionali_Liguria_cucinare_
Istruzioni
  1. Mettete a scaldare l'acqua in un pentolino. Sulla spianatoia mettete la semola a fontana, fate un incavo capiente al centro e versate l'acqua calda e il sale fino. Impastate energicamente per 5-10 minuti. Se l'impasto risulta troppo morbido aggiungete altra farina, se al contrario non riuscite a lavorarlo perchè troppo solido allora bagnatevi le mani con l'acqua e continuate.
  2. Mettete l'impasto ben solido e ancora tiepido in un sacchetto di plastica o avvolto nella pellicola per alimenti in cui deve riposare per almeno 30 minuti, questo tempo di riposo renderà la pasta più morbida e lavorabile.
  3. Al termine del riposo prendete una manciata d'impasto alla volta, tenetelo nella mano sinistra (se siete mancini il contrario). La spianatoia non deve essere infarinata, altrimenti non riuscirete ad arrotolare le trofie, basterà inumidirla leggermente ogni tanto con un tovagliolo bagnato e poi strizzato che terrete a portata di mano. Staccate un piccolo pezzo d'impasto, arrotolatelo sotto la mano per appiattirlo e allungarlo.
  4. Appoggiate la mano sulla spianatoia creando un angolo di 45 gradi: dovete strisciare l'impasto nella parte della vostra mano che va dal polso al mignolo, se lo fate lentamente vi renderete conto anche di quanto dovete premere affinchè le trofie si arriccino bene.
  5. Ripetete lo stesso procedimento per tutto l'impasto, passando di tanto in tanto il tovagliolo umido sulla spianatoia quando vedete che le trofie faticano ad arrotolarsi. Fate essiccare la pasta sulla spianatoia oppure mettetela infarinata su un vassoio e poi in freezer, quando sarà ben congelata potete trasferirla in un sacchetto di plastica.
Recipe Notes

Il "trucchetto" per far assorbire meglio l'amido nell'impasto è quello di mettere l'acqua calda, vi aiuterà a rendere l'impasto più omogeneo e lo renderà più facilmente manovrabile.

Condividi questa Ricetta
 Varianti:
Potete condire le trofie con il SUGO AL RAGU’ DI CARNE, o AL POMODORO facendo saltare la pasta dopo cotta per qualche minuto nel sugo. Per un piatto tradizionale ligure invece vi consiglio di provarle con il PESTO DI BASILICO GENOVESE !
Sono un tipo di pasta molto versatile, sono buonissime con qualsiasi sugo e perfette anche per i bambini più piccoli!
 

 


Mi trovate anche in edicola!

dal 14/10/2017 FATTO IN CASA – PASTA FRESCA

dal 09/12/2017 FATTO IN CASA – CARNE, SALUMI E TERRINE 

dal 23/12/2017 FATTO IN CASA – PESCE

ad aprile 2018 FATTO IN CASA – RISO E CEREALI

In tutti i volumi troverete la mia scuola di cucina e 27 mie ricette a 5,99 euro, potete ordinare i prossimi volumi in edicola o QUI SUL SITO per gli arretrati.

 

Alla prossima ricetta!

More from Lucia Sarti

INSALATA AUTUNNALE

L’autunno regala tantissimi ingredienti di colori diversi, principalmente sono frutti e verdure...
Read More

1 Comment

  • Festeggio questo inizio di settimana con la tua bella visita, sei di certo una delle persone con cui condividerei un pezzo di questa crostata con un buon caffè fumante! Ti ringrazio di cuore e ti mando un grande abbraccio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *