TONNO SOTT’OLIO (COME CONSERVARE IL TONNO FRESCO)

Il tonno sott’olio è una preparazione che permette di conservare il tonno fresco per un lungo periodo nel frigo. Con questa tecnica potrete gustare il vostro tonno fatto in casa, molto più genuino e buono di quello delle scatolette. Si può usare il tonno sott’olio per fare sughi, antipasti sfiziosi, salse (come la SALSA TONNATA o altre ricette prestigiose a base di pesce (risotti, linguine al sugo di tonno..).

Il tonno sott’olio è facilissimo da preparare, e con la stessa tecnica potete fare anche il salmone sott’olio, entrambi si conservano in frigo pronti all’uso per qualche settimana e saranno degli ottimi alleati per panini preparati al volo e bruschette per le cene estive.

Prima di cimentarvi nella preparazione delle conserve, vi consiglio di leggere questo articolo sulla CONSERVAZIONE IN BARATTOLO, in cui vi spiego anche un facile metodo per SANIFICARE I BARATTOLI prima dell’utilizzo per eliminare qualsiasi battere al loro interno.

Se non avete mai provato a fare il tonno sott’olio in casa questo è il momento giusto per provare, non lo mollerete più! Addio scatolette!!

 

TONNO SOTT’OLIO

Conserva di tonno fresco sott’olio per la preparazione di qualsiasi piatto o da consumare come antipasto.

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti

Per 1 barattolo grande da 750 ml oppure 3 barattoli da 250 ml


INGREDIENTI

  • 600 g di tonno fresco diviso in 2 tranci
  • 500 ml di olio extra vergine di oliva
  • 400 ml di aceto bianco
  • 4 rametti di maggiorana
  • 4 rametti di timo
  • 1 cucchiaio di sale grosso
  • 2 spicchi di aglio

PREPARAZIONE:

Su un tagliere tagliate a cubetti ogni trancio di tonno con un coltello affilato.

In una casseruola dai bordi alti mettete 500 ml di acqua, l’aceto bianco, il sale grosso, la maggiorana, un rametto di timo e gli spicchi di aglio divisi a metà.

Accendete il fuoco e fate sobbollire per qualche minuto, poi aggiungete i cubetti di tonno e cuocete a fuoco medio per 20 minuti, assicurandovi che il tonno sia completamente ricoperto di liquido (in caso contrario aggiungete altra acqua).

Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare il pesce nel suo liquido di cottura, quindi scolatelo su un piatto rivestito con un foglio di carta da cucina assorbente.

Mettete uno strato di olio nel vasetto sanificato poi aggiungete il tonno, altro olio, il tonno,i rametti di timo rimanenti e altro olio, fino a ricoprire tutto.

Lasciate riposare una notte in frigorifero, il giorno dopo rabboccate con altro olio e chiudete ermeticamente.

Potrete conservarlo per 2 settimane e, una volta aperto, in frigorifero per una settimana. In frigorifero l’olio si solidificherà, ma vi basterà rimettere il barattolo a temperatura ambiente per farlo tornare liquido. NON BUTTATE L’OLIO una volta mangiato il tonno, potrete tenerlo in frigo e usarlo per qualsiasi preparazione di pesce!

Varianti:

Potete aggiungere tutte le erbe aromatiche e le spezie che preferite per insaporire il vostro tonno.

Potete fare la stessa conserva anche con il salmone, diminuendo però i tempi di cottura.

Alla prossima ricetta!


Mi trovate anche in edicola!

PASTA FRESCA

CARNE, SALUMI E TERRINE 

PESCE

RISO E CEREALI

In tutti i volumi troverete la mia scuola di cucina e 27 mie ricette a 5,99 euro, potete ordinare i prossimi volumi in edicola o QUI SUL SITO per gli arretrati, saranno disponibili fino a 1 anno dopo l’uscita!

More from Lucia Sarti

PAN BRIOCHES ALL’ARANCIA E MIELE

Questo pan brioches è un dolce facilissimo da fare e SENZA ZUCCHERO,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *