CASTAGNE AL FORNO: COME CUOCERE LE CALDARROSTE

Le castagne sono un alimento autunnale che anche solo al pensiero rimanda al tepore della casa calda e della buona compagnia. Raccogliere le castagne nei castagneti durante il mese di ottobre è un bellissimo passatempo per grandi e bambini. Una volta però raccolto “il bottino”, qual’è il miglior modo per cuocerle e far risaltare tutto il loro sapore senza impazzire nello sbucciarle?

Sia i marroni (varietà di castagne più grosse) che le castagne, si sbucciano bene e sono nel pieno della bontà qualche giorno dopo la raccolta. Si mantengono per diverso tempo, ma stando li tendono ad asciugarsi all’interno e a diventare difficilmente sbucciabili. Per prima cosa quindi è necessario che le castagne che comprerete siano abbastanza fresche, recatevi dal vostro fruttivendolo di fiducia e fatevi consigliare le migliori.

Le “caldarroste” sono le castagne arrostite sul fuoco, quelle buonissime se gustate in compagnia, con un bicchiere di vino (o vin brûlé) o con indosso una calda coperta mentre fuori c’è brutto tempo. Nei mercatini di Natale o nelle feste paesane autunnali non mancano mai i venditori che cuociono le castagne sul momento, ogni volta non resisto alla tentazione di mangiarle. Ma cotte in casa, mangiate in famiglia, sono ancora più buone.

Caldarroste morbide anche in forno, tutti i trucchi per cuocere le castagne in casa!

CASTAGNE AL FORNO

Tutti i trucchi per cuocere le castagne (caldarroste) per farle rimanere morbide.

Tempo di preparazione: 5 minuti

Tempo di cottura: 25-30 minuti

Per 4 persone


INGREDIENTI:

  • 800 g di castagne (più o meno della stessa dimensione)

PREPARAZIONE:

Preriscaldate il forno a 200 ° C in modalità statica con un pentolino di acqua nella parte più bassa del forno.

Incidete le castagne con un coltello orizzontalmente nella parte più tonda. Questa operazione fondamentale serve per far fuoriuscire il calore durante la cottura, che altrimenti rimarrebbe all’interno della buccia e farebbe scoppiare le castagne.

Se le castagne non sono molto fresche vi consiglio di tenerle a bagno in una ciotola con l’acqua per almeno 1 ora, poi asciugatele bene prima di procedere con la cottura.

Mettete le castagne vicine fra loro in una qualsiasi teglia da forno (tonda, quadrata, rettangolare..).

Infornate per 25 minuti se le castane sono di media grandezza, per i marroni serviranno 30 minuti circa.

Altre cotture

Bollite: Incidete le castagne e cuocetele in acqua bollente per 20-25 minuti.

Al microonde: Incidete le castagne e mettetele in una ciotola con 2 cm di acqua, coprite con pellicola trasparente e cuocete a massima temperatura per 4-5 minuti.

In padella o sulla stufa: Incidete le castagne e mettetele in una teglia dai bordi bassi o l’apposita teglia per caldarroste bucherellata, cuocetele a fuoco medio per 30 minuti circa (dipende dal fuoco più o meno intenso), giratele spesso per evitare che si anneriscono.

Nella cenere: Metodo molto antico per la cottura delle castagne, un tempo si stendevano sulla soglia del camino i carboni più piccoli e si ricoprivano di cenere. Si stendevano sopra le castagne incise e venivano ricoperte con altra cenere. Il tempo di cottura in questo caso dipendeva dal calore dei carboni e andava valutato assaggiando di tanto in tanto le castagne.

Alla prossima ricetta!


Libri di cucina scritti e fotografati da me:

PASTA FRESCA

CARNE, SALUMI E TERRINE 

PESCE

RISO E CEREALI

Potete ordinare i volumi in edicola o QUI SUL SITO per gli arretrati, saranno disponibili fino a 1 anno!

Tags from the story
More from Lucia Sarti

PASTA BRISÉE RICETTA BASE

La pasta brisée è un impasto di origine francese molto semplice da...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *